Giugno

17

Gio

18

Ven

19

Sab

20

Dom

21

Lun

22

Mar

23

Mer

24

Gio

25

Ven

26

Sab

27

Dom

28

Lun

29

Mar

30

Mer

Luglio

01

Gio

02

Ven

03

Sab

04

Dom

05

Lun

06

Mar

07

Mer

08

Gio

09

Ven

10

Sab

11

Dom

12

Lun

13

Mar

14

Mer

15

Gio

16

Ven

17

Sab

18

Dom

19

Lun

20

Mar

21

Mer

22

Gio

23

Ven

24

Sab

25

Dom

26

Lun

27

Mar

28

Mer

29

Gio

30

Ven

31

Sab

Agosto

01

Dom

02

Lun

03

Mar

04

Mer

05

Gio

06

Ven

07

Sab

08

Dom

09

Lun

10

Mar

11

Mer

12

Gio

13

Ven

14

Sab

15

Dom

16

Lun

17

Mar

Trii d'amore e d'amicizia

Info

domenica, 8 novembre, 11.00 - Teatro Sociale di Como

CAMERA CON MUSICA

 

TRII D’AMORE E D’AMICIZIA

Ludwig van Beethoven

Trio per archi e pianoforte n. 3 in do minore, op. 1 n. 3

Johannes Brahms

Trio in si maggiore per archi e pianoforte, op. 8

 

In collaborazione con Musica con le Ali e con l’Associazione Mascarade Opera Studio

 

Nell’anno che ricorda i 250 anni dalla nascita di Ludwig van Beethoven (1770 - 1827) il Trio per archi e pianoforte n. 3 in do minore, op. 1 n. 3, composto a cavalo tra il 1794 e 1795, con dedica al Principe Lichnowsky, è l’esempio di un Beethoven appena venticinquenne, già irrequieto e desideroso di imporre uno stile, che poi diverrà la sua cifra, notato proprio in questa composizione da Haydn che riconobbe già i prodromi di una rivoluzione.

Il Trio in si maggiore per archi e pianoforte, op. 8 di Johannes Brahms data invece 1853-1854, nei mesi in cui Robert Schumann avrebbe accusato i primi segni di follia e sarebbe germogliata l’amicizia con Clara, destinata da Brahms ad essere la prima interprete di questo brano. Nel 1889 Brahms lo revisionò, pensando nuovamente a Clara, e tornando da un periodo di villeggiatura così scrisse all’amica: «Non puoi immaginare con quale fanciullaggine ho trascorso i bei giorni estivi. Ho riscritto il mio Trio in si maggiore e posso chiamarlo op. 108 invece che op. 8. Non sarà più rozzo come prima - ma sarà migliore?». Brahms e Clara Schumann soggiornarono spesso sul Lago di Como, tra Villa Carlotta e Bellagio.

Cast

Violino Ferdinando Trematore

Violoncello Giacomo Cardelli

Pianoforte Julia Lynch